fbpx

Pneumatici invernali 2020: scadenze e obblighi

 In Uncategorized

Il Codice della Strada sancisce l’obbligo di installare gli pneumatici invernali sul proprio veicolo nel periodo tra il 15 novembre e il 15 aprile dell’anno successivo. In alternativa è possibile circolare tenendo a bordo strumenti antisdrucciolevoli omologati (es. catene da neve).

Già dal 15 ottobre, in realtà, è possibile procedere con la sostituzione degli pneumatici.

Quali sono le differenze tra pneumatici estivi e invernali?

Gli pneumatici estivi presentano meno gomma naturale nella composizione, tasselli pieni e sono dotati di scanalature longitudinali. In assenza di queste caratteristiche, al contrario, gli pneumatici invernali risultano maggiormente adatti a fronteggiare l’asfalto bagnato, l’aquaplaning e la neve, perdendo in qualità delle prestazioni.

Profondità del battistrada: come misurarlo?

Lo spessore e le scanalature delle gomme sono fondamentali per evitare alcuni fenomeni come l’aquaplaning o assicurare la corretta trazione dei veicolo.

Nonostante in alcuni Paesi, tra cui il Regno Unito, la profondità minima del battistrada è 1.6mm, alcuni esperti ritengono che sia una misura troppo bassa. Idealmente, si raccomandano i 4 mm come profondità del battistrada degli pneumatici estivi ed una profondità del battistrada degli pneumatici invernali di 3 mm.

Come misurare dunque la profondità del battistrada? Molti pneumatici presentano già un indicatore dell’usura della gomma. In alternativa è possibile misurarlo attraverso un calibro di profondità (sia meccanico che digitale) oppure recandosi presso officine specializzate che utilizzano il laser a triangolazione, uno strumento integrato al pavimento dove far passare sopra il veicolo.

Prezzi e sanzioni

Lo pneumatico invernale costa circa il 20% in più rispetto a quello estivo ma con un beneficio sia al livello di sicurezza sia per quanto riguarda la manutenzione e i consumi.

I prezzi variano da 30-50 euro a gomma fino ad arrivare ad 80-100 euro per i modelli più tecnici. Per capire quali gomme acquistare e tutte le specifiche sul cambio pneumatici, il team Drive&joy è a tua disposizione anche nei giorni festivi.

Cosa succede se non si adempie all’obbligo di sostituzione degli pneumatici?

La sanzione prevista varia da una cifra di 85 a 338 euro, con alcune specifiche ordinanze sulla circolazione su particolari strade urbane (con una sanzione variabile da da un minimo di 41 euro a un massimo di 169 euro) o su autostrade che prevedono la circolazione su tratti appenninici o alpini.

Esistono delle alternative alla sostituzione degli pneumatici?

Secondo il Codice della Strada, è possibile non adempiere all’obbligo di sostituzione degli pneumatici se sono presenti a bordo catene da neve omologate ( a “calze” UNI 11313 oppure On V5117 o a “ragno”).

Pneumatici invernali e noleggio a lungo termine

Quando si noleggia un’auto, il cliente trova compresi nel canone diversi servizi (assicurazioni, bollo, manutenzione ecc) che non comprendono però l’installazione degli pneumatici invernali. 

Questo implica che è possibile decidere autonomamente se prevedere o meno la sostituzione degli pneumatici con un costo extra a quello del canone.

Tuttavia, nel caso il guidatore che ha deciso di non installare gli pneumatici abbia un incidente di cui la causa viene fatta risalire proprio l’assenza delle gomme invernali, la società di noleggio, in molti casi, non assicurerà il pagamento della polizza Kasko

Il nostro team è pronto a rispondere a qualsiasi domanda tu abbia sulla sostituzione degli pneumatici e sul funzionamento del noleggio. Contattaci!

 

Recommended Posts

Start typing and press Enter to search

logo-drivenjoy

Con noi, solo il piacere di guidare!